La psicologia del caffè è un argomento molto interessante, perché dai gusti e dagli abitudini di consumo può essere svelato un pizzico della nostra personalità. La rivista on line Wired ha recentemente affrontato l’argomento, condensando tanti studi effettuati sul tema e raccontando quale personalità corrisponde alle diverse tipologie di caffè.

Psicologia del caffè: ristretto, macchiato o cappuccino?

Psicologia del caffé 2

Anche se non siamo i primi al mondo come proposte di caffè, l’Italia vanta tante soluzioni diverse, dal caffè macchiato al cappuccino, dal lungo fino al ristretto. Chi ama bere un bel cappuccino schiumoso rivela una personalità prettamente femminile, sensibile e tende a voler controllare ogni aspetto della vita.

Chi sceglie il classico espresso, in versione semplice, ma anche lunga o all’americana è una persona rilassata, senza troppi problemi e che desidera gustarsi appieno le sensazioni della vita. Anzi, si tratta di personalità che hanno una marcia in più, perché scelgono semplicemente di gustarsi il sapore del caffè e solitamente sono le più attente alla qualità, all’aroma e al profumo della bevanda.

Bocciata dalla psicologia del caffè la pratica di macchiarlo con latte. Secondo le ricerche effettuate dall’Università di Los Angeles, chi sceglie il caffè macchiato sarebbe piuttosto nevrotico, e anche un po’ ossessivo. Dal punto di vista sociale, chi invece sceglie il decaffeinato viene considerato un po’ debole, ma purtroppo la scelta può essere legata a consigli medici, quindi chi ne può bere poco fa bene a gustarselo in versione deca.

E’ interessante, infine, ricordare che il caffè amaro viene preferito più dai maschi che dalle femmine, mentre è in sensibile aumento la richiesta di dolcificanti alternativi allo zucchero, che spaziano dallo sciroppo d’agave al malto e che vengono preferiti nel maggior parte dei casi dal pubblico di consumatrici femminili.

Che dire, il caffè un piacere, quindi ognuno ha il diritto di berlo come più gli pare, ma da oggi possiamo conoscere qualcosina in più sulla sua psicologia e divertirci a misurare le persone anche in base a queste notizie così leggere e spassionate.