La cannella è una spezia dolce, molto amata nei paesi del nord e che viene spesso associata ai piatti etnici e alla preparazione dei dessert in Italia. Ma la cannella si ‘sposa’ alla meraviglia con il caffè, come vuole la tradizione nordica. Si tratta di un abbinamento di sapori curioso e interessante, che merita di essere provato per ragioni che vanno oltre al gusto.

Cannella e caffè: perché fanno bene assieme?

La cannella regala un sapore dolce al caffè, che può essere gustato con meno zucchero e diventare un po’ più dietetico, ma soprattutto appagare il palato e l’olfatto con un aroma carismatico. Si tratta di una spezia salutare, che aiuta ad evitare i picchi glicemici e che quindi permette di non avvertire appetito nelle ore che precedono il pranzo. E restando in tema benessere, la cannella è amica della linea perché accelera il metabolismo e lavora attivamente sulla riduzione degli zuccheri nel sangue, un incrocio perfetto di gusto e salute!

Cannella e caffè: un concentrato di benessere

La cannella purifica il sangue e grazie alla cumarina in essa contenuta ne vivacizza la circolazione. Come accade con molte altre spezie, anche la cannella vanta proprietà antibiotiche e antinfiammatorie, nonché disinfettanti, quindi è adatta per rafforzare le difese immunitarie in ogni stagione.

Cannella e caffè: il sapore ci guadagna

La cannella è aromatica e si lega con dolcezza all’aroma del caffè. La scelta ideale va ricercata in una miscela profumata e intensa, alla quale aggiungere la spezia in polvere direttamente sulla tazzina. Una variante golosa consiste nell’aggiungere della panna o del latte schiumoso e di concludere il tutto con una bella spolverizzata di cannella. E se la proposta non è abbastanza golosa, ricordiamoci che esistono anche i biscottini alla cannella, ma ve li racconteremo nella prossima puntata…